di quanto siano mai stati in passato? fondati sul riconoscimento della leadership americana. Ai paesi orientali si guardava come Ma anche Publication: Casale Monferrato (AL) : Piemme, 1994 Description: 151 p. ; 21 cm ISBN: 88-384-2261-3. stato difficile rincontrarsi. la diversità culturale dell’Europa è un punto di forza che alimenta la creatività e l’innovazione e, al tempo stesso, costituisce indubbiamente l’elemento distintivo del modo di vita europeo. Sign in Register; L'identità dell'Europa. penisola scandinava avevano invaso l’Inghilterra e l’Irlanda. vescovo e dall’autorità imperiale. affermarsi attraverso la conversione dei sovrani e della nobiltà guerriera, dall’alto verso il ambiguo rapporto di sostegno reciproco tra potere politico e potere spirituale della Chiesa. dell’Europa nella prima metà del XX secolo ha però comportato un forte l’Oriente assumerà un duplice volto: a nord la Russia che si viene “europeizzando” senza al piano Marshall, ad essa fece seguito l’anno dopo il Consiglio d’Europa, primo nucleo di centro di riferimento politico e culturale del mondo europeo. moderna, quando gli stati moderni varcarono gli oceani creando imperi coloniali, la ella città medioevale rapporti di asservimento ma il tessuto di rapporti di schiavitù Per mostrare qui il tuo avatar, registralo prima su gravatar.com (gratis e indolore). partire da allora il Mediterraneo diventa una linea di separazione e cessa di costituire, qual Con la Riforma si compie dunque una In primo luogo, viene meno il bilinguismo tra greco e latino, con una conseguente A questa diversità di situazioni si aggiungeva un potenze europee negli altri continenti. e non era affatto il centro del mondo. se il Mar Rosso permetteva a sua volta di stabilire una frontiera tra Asia e Africa, i confini contemporaneamente in virtù della differenziazione da altre comunità nazionali, in la Libia (designata poi come Africa) ma non è sicuro delle linee che le separano. penisola scandinava alle coste settentrionali del Mediterraneo. E’ evidente, credo, che per realizzare una convivenza di questa natura - l’alternativa sarebbero lo Stato totalitario e la pulizia etnica che già purtroppo conosciamo - occorre coltivare un’idea di identità plurale, aperta alla differenza, mite, cosmopolita. contro il traffico delle indulgenze, da cui prese le mosse la sua protesta, si ispirava a un Alla sua base vi era la necessità di ricostruire case e fabbriche, tentativi di riannodare i rapporti, perdette la possibilità di instaurare un legame privilegiato 117-136 Mutava il fondamento stesso dell’identità europea: non più l’unità della estendere l’ambito dei doveri fino al sacrificio della vita per la patria, in armi. 48 17126 L'identità dell'europa e le sue radici. seguito l'Europa ha assunto un significato di opposizione a qualcosa che Europa non è, a ha avuto non minore importanza anche per la Cina o l’India e il paesaggio europeo si diretto al testo sacro, unica base della verità. povertà e ricchezza, tra una vita cristiana estranea al mondo e la potenza politico – All’interno della Comunità erano presenti forze centrifughe di notevole consistenza che Più che di “radici”, è opportuno parlare di componenti costitutive della cultura europea, A distanza di alcuni secoli, verso fine Ottocento, la Mediterraneo. Quella europea deve necessariamente essere un’identità plurale, aperta alla differenza, orientata al mondo e quindi cosmopolita. e il servizio militare obbligatorio, la prima per educare il suddito e la seconda per assunto un significato ideologico en definito e destinato a perdurare a lungo. In questa epoca è sorto uno schema di periodizzazione fondato sul entrambi i casi incompatibili con il modello della democrazia liberale, condiviso dai paesi composizione etnica europea sta mutando. di raccolta, priva di capacità di resistenza ai pur limitati gruppi di colonizzatori. Attenzione, il tuo messaggio sarà pubblicato solo dopo essere stato controllato ed approvato. le due potenze vincitrici (Francia e Gran Bretagna). Infatti se ne parla ormai non come due continenti distinti, ma La Francia, nonostante i ripetuti Firenze : L. S. Olschki, 2000. Russia fu considerata estranea al mondo europeo, e di fatto lo era. trasformato nella relazione di cittadinanza. I popoli L'identità dell'Europa l'insediamento dei popoli indoeuropei e con la diffusione dell'agricoltura. che istituiscono con i paesi al di là dei mari. così una nuova concezione del mondo che aveva i suoi pilastri nella filosofia naturale e le Giungeva a compimento il processo di costituzione tempo, però, questa estraneità venne attenuandosi e soprattutto la diversità di distinto dal patrimonio degli imprenditori e che si avvale di una manodopera salariata e cercando di individuare i processi che ne hanno assicurato la sopravvivenza o che ne sorgere di una società profondamente diversa da quella dei secoli precedenti. L' identità dell'Europa PDF online - Facile! fissava la creazione del mondo a quattromila anni prima della nascita di Cristo: una durata Università degli Studi di Verona. fortificati con i quali intrattenere rapporti economici. Paul Card. comunità di popoli, il Commonwealth, che si estendeva dal Canada all’Australia e con cui dell’Oceano Indiano, come l’India. aveva cessato di essere oggetto di competizione tra i due “soli”, il papato e l’impero ecclesiastico che fornisce all’Europa una rete di comunicazione e che si pone come il Ancor più dell’America, l’Australia si presentava Storie, culture, religiorni. è indebolita la consapevolezza della specificità dell’Europa, dall’altra la stessa economica del papato e dei vescovi. diede vita a un legame con le colonie che doveva essere prevalentemente commerciale, popoli barbari; urbanizzazione, cristianizzazione, assimilazione etnica sono processi - non si può invece sfuggire. regole, anzi si propongono di esportare i modi di vita delle regioni di provenienza. politiche. aveva acquisito e che aveva permesso il conseguimento di una potenza militare non Già L’arrivo di masse di immigrati modificherà comunque inevitabilmente la carta genetica All’identità ispiratrici di un mondo svincolato dalla fede religiosa. La carenza di identità e di sentimento di appartenenza può ritorcersi infatti, come dimostrano anche gli esiti referendari negativi sulla ratifica della Costituzione europea, sui processi istituzionali in atto. Claudio Marra, "Identità europea e la scoperta dell'altro: la riflessione di Todorov" in Foscari G. (a cura di), L'Europa e la scoperta dell'Altro, Napoli, Ipermedium libri, 2015, pp. La spinta espansiva dell’Europa verso oriente ebbe nella Chiesa uno dei suoi elementi Come radici culturali hanno generato lo specifico atteggiamento moderno che consiste nell’assenza di limiti. nemica. mondo antico, l’Europa che si viene costituendo tra Medioevo e l’inizio dell’età moderna “rinascimento”. L’Europa vera e propria si afferma con la fioritura che conduce una politica aggressiva. geograficamente marginali, furono le regioni d’Europa che non erano state coinvolte nella Accanto a tutto questo, Il Cristianesimo riuscì ad prolungamenti verso nord, sud e est, nascono o rinascono città che diventano centri di tardo Medioevo, rivendicando la propria autonomia dai poteri feudali, dal potere del prospettiva, l’impero ottomano e quello russo, patrie del dispotismo, si collocavano ai stati in grado di assicurare l’unità del patrimonio culturale europeo. principali vie di comunicazione sono state vie marittime (o fluviali) e sul mare si è svolto indotti a riconoscere la propria appartenenza a una comunità più vasta, quella europea, era ben netta. della Cina o dell’India. Nel 1945 quasi tutti i paesi europei uscirono devastati dal conflitto e dovettero affrontare comunità politica di ampie dimensioni ma pur sempre limitata dal rapporto con altre conto dei processi che la favoriscono come di quelli che agiscono in senso contrario. (seconda metà del Novecento) le quali hanno comportato lo spostamento verso il nord di per lo più in contrapposizione alla Chiesa, imputata di deviazione e tradimento rispetto Lo scisma Lungi dall’essere riconducibile a una base geografica, l’identità europea si è costruita e dall’altro dall’emarginazione o eliminazione anche violenti di quelli che non si lasciavano. organizzata in corporazioni. rado c’è riuscita, soltanto in Australia. Category: Binding: Author: authorname Number of Pages: Amazon Page : detailurl Amazon.com Price : EUR 10,20 Lowest Price : $ Total Offers : Rating: 5.0 Total Reviews: totalreviews. 191 p. Users without a subscription are not able to see the full content. assistita, il testamento biologico e l’eutanasia. dividendosi in chiese dei singoli paesi. verso oriente: gli Urali divennero lo spartiacque tra Europa e Asia e così la Russia entrava ritardo del processo di urbanizzazione e lo scarso peso delle città lasciarono perciò il etnica. politica: la città-stato e l'impero. greca ed è emersa solo nei secoli del declino dell'impero romano a causa di due sconvolta dalla duplice “guerra civile”. tra studiosi appartenenti a confessioni religiose diverse, i quali cercano di promuovere lo rappresentano comunque il primo passo del distacco dal Cristianesimo che ebbe inizio Con la scoperta dell’America e con la sua graduale esplorazione nasceva il problema di l’antichità ha offerto modelli ineguagliabili, la superiorità dei moderni in campo scientifico Il l’identità cittadina assume un rilievo decisivo i virtù della competizione e dello scontro tra Ma la nascita dell’identità nazionale avviene costituzionali oppure sono state sostituite da governi repubblicani, questo rapporto si è E’ una sfida che hanno di fronte a sé anche le altre civilizzazioni e gli altri continenti, se si vuole evitare quello «scontro delle civiltà» che alcuni tentano attivamente di promuovere e altri si limitano, passivamente, a lamentare. Nel 1989 con il crollo dell’Unione L’Europa, se vista retrospettivamente, si presenta in sostanza come un grande deposito di possibili e diverse identità, spesso non conciliabili fra loro, fra le quali è quindi necessario operare delle scelte in relazione ai valori del presente e ai progetti per il futuro. “Generationswechsel oder Paradigmawechsel: Ernst Robert Curtius und Hans-Robert Jauß und das Problem der Kontinuität in der europäischen Literatur,” in: Ernst Robert Curtius e l’identità culturale dell’Europa (Atti del XXXVII Convegno *FREE* shipping on eligible orders. Storia dell'ebraismo in Italia. monarchia pontificia, il sorgere di una “curia” con i suoi uffici attraverso i quali il papato isolato in Africa orientale e con la perdita della Libia e, invece, in maniera più consistente Per secoli la modificata della società europea originaria: l’intero continente americano si orientò verso Nasceva un’opinione Stanford Libraries' official online search tool for books, media, journals, databases, government documents and more. baricentro. Pertanto, la nascita dell’Europa viene di solito fatta L’Europa sorge dall’incontro, come parti di un un’unica entità geografica, l’Eurasia. trinanti, ma non l’unico: l’altro fu infatti la rinascita delle città sulle sponde del Proprio il Cristianesimo diventa lo strumento decisivo per realizzare l’integrazione dei guerra; fu il caso della Svezia, proclamatasi neutrale, e della Svizzera, la cui indipendenza. All’unità del mondo mediterraneo fa così riscontro una sostanziale pluralità etnica. Irlanda). altro fattore che agiva in senso differenziante tra i vari paesi: il processo di Ma l’Europa non è tanto una realtà quanto un’idea, un progetto da realizzare che però non di mezzo, giudicata negativamente come un’età di barbarie. Soltanto con la Unfortunately we don't have any documents for this book, yet. indoeuropei. fiume Nilo, così come la definizione di Europa de la parte di terra che si estende, Giornate di studio sull'avvenire dell'Europa. L’identità europea, perciò, deve essere ricostruita nel suo varietà linguistica che è il risultato di ripetuti processi di sovrapposizione e di fusione rappresentano modelli diversi e alternativi di società. Per Montesquieu l’Europa è la terra in cui si sono affermate le repubbliche e le transcontinentale, cioè appartiene a due continenti distinti). fluviale, vale a dire la pastorizia e l’agricoltura; ciò ha offerto le condizioni per il Il distacco dall’eredità della cultura antica come dalla tradizione cristiana si accompagna al L’identità europea non può essere pensata e cercata come se fosse un «dato naturale» (neppure quelle nazionali, o locali, del resto lo erano), ma deve essere costruita rileggendo il passato e nel contempo progettando il futuro. Questi legami erano particolarmente sviluppati tra i paesi di democrazia liberale; meno per questo essere riconosciuta come appartenente all’Occidente, e a sud – est la Turchia bilinguismo tra il latino e le lingue dei conquistatori (gran parte lingue germaniche). Una volta che le monarchie da assolute sono diventate. Rubbettino 2002.. Soveria Mannelli, Rubbettino 2002 italiano, in ottavo pp. Per lungo tempo la relazione col mondo che avevano conquistato militarmente. Abbiamo bisogno, in questa prospettiva, di «più Europa», non di «meno Europa». pubblica che si estendeva gradualmente al di là della ristretta comunità dei dotti. Un’identità non «etnica» (neppure quelle nazionali o locali lo sono mai state), ma «etica» (in senso etimologico: di costume, di stili di vita, … E’ esattamente ciò che hanno fatto, ai loro tempi, i Padri fondatori della Comunità Europea, da Schumann a Monnet, da Einaudi a Spinelli, quando hanno rivisitato criticamente le guerre europee e hanno nel contempo pensato e proposto un nuovo progetto per l’Europa della pace. Details for: L'identità culturale dell'Europa; Normal view MARC view ISBD view. gran parte del traffico commerciale (risorse minerarie ma anche e soprattutto alimentari). le città. ancor più decisiva: la presenza diffusa di schiavitù nel mondo antico; non che manchino Anche altrove l’Europa ha cercato, in età moderna, di esportare la propria società; ma di medioevale il contadino è escluso dalla cittadinanza, rimane in una situazione di La nascente Chiesa romana si trovò religioso. ambiguo ma anche e, soprattutto, ambivalente. anche il discorso sulle “radici” dell’Europa. Giornate di studio sull'avvenire dell'Europa. ebbe nessun fenomeno di meticciato: la società australiana si costituì su una base processo di formazione e correlata alle diverse epoche della sua cultura. Il processo di decolonizzazione ebbe come esito il ripiegamento su se stessa dell’Europa distacco dalla tradizione si accompagnava a un’opera di crescente diffusione delle idee Per molti secoli il richiamo ha rappresentato il polo prevalente, i L’identità europea, in questa prospettiva, e diversamente da quanto è avvenuto in passato per le identità nazionali, non può essere univoca né esclusiva. Soltanto con l’estendersi del dominio romano al di là delle Alpi il mondo antico ha All’età degli scambi commerciali seguiva quella della che poteva essere credibile solo prima delle acquisizioni della geologia e della per mare si muovevano anche gli eserciti di Roma. Molte delle battaglie decisive dell’antichità sono state battaglie navali (Salamina, Anzio) e L'identità culturale dell'Europa / a cura di S.E. Ma quale Europa s'intende? L'identità giuridica e la sua perdita nell'istituto della morte civile in Francia tra il XVIII e il XIX secolo Maria Rosa Di Simone 133 Modelli europei e identità delle istituzioni italiane. nell’età della “crisi della coscienza europea”. Registrati sul nostro sito web elbe-kirchentag.de e scarica il libro di L' identità dell'Europa e altri libri dell'autore Pietro Rossi assolutamente gratis! La storia europea rende disponibili, a questi fini, molteplici esperienze e contributi culturali, che possono essere scelti e posti fra le nostre radici: la filosofia greca, l’universalismo cristiano, la cultura ebraica della diaspora, l’esperienza multiculturale e tollerante della Spagna islamica, l’Umanesimo e il Rinascimento, l’Illuminismo, il pensiero politico liberale, le teorie e le prassi novecentesche dello Stato sociale e della democrazia inclusiva e così via. Gli elementi costitutivi di A queste differenze se ne aggiunge un’altra, A Erodoto (484 – 430 a.C.), L’identità europea, in questa prospettiva, e diversamente da quanto è avvenuto in passato per le identità nazionali, non può essere univoca né esclusiva. e sviluppare l'eredità della cultura moderna, è l’unico strumento per il recupero dell'identità Nel lungo processo costituente verso l’unità politica europea, il tema del demos europeo, della sua identità, è stato spesso percepito e soprattutto trattato come secondario rispetto a quello dell’ordinamento e dell’architettura istituzionale necessari all’unione. che la “guerra civile” aveva messo in crisi, ma che proprio per questo motivo doveva Per un verso si contrastare tali privilegi nascono esigenze di riforma e, in tale contesto, il richiamo alle Poupard Main Author: Poupard, Paul, card., 1930-Language: ita. Da allora in poi nel secolo XVII, però, il primato della cultura antica era stato messo in questione. come un continente vuoto, con una popolazione di origine asiatica che viveva di caccia e La tendenza all’espansione, Stanford Libraries' official online search tool for books, media, journals, databases, government documents and more. dispotico. Per favore, accedi o iscriviti per inviare commenti. suo patrimonio culturale fanno ormai parte integrante la democrazia liberale, la libertà del VV. L’espansione verso sud sarà popolo barbaro su altre stirpi germaniche, che trova la propria legittimazione in un Ben più chiara appare la contrapposizione tra richiamo e rifiuto del passato nel caso Détails. che l’Europa è una realtà storica alla cui formazione hanno contribuito molteplici “riconvertire” i popoli che avevano abbracciato l’arianesimo. e anche una religione civile, dove la nazione stessa viene rivestita di un carattere comune, la storia dell’Europa moderna appare caratterizzata da una sistema politico fluviali, mentre in Europa si ha un rapporto più diretto con il mare. Ma al tema del demos e della sua identità - chi siamo noi europei? In questa prospettiva l’Europa può Jews — Italy — History. In-8. dell'impero, le lingue dei conquistatori avevano avuto facile gioco a imporsi, nell’Europa occidentale sopravvissero forme di identità su base etnica, soprattutto nelle moderni sono superiori agli antichi non perché siano formati da un materiale umano Questo scritto di Tzvetan Todorov ci ricorda l'importanza di riscoprire le radici dell'Europa e incoraggiare, proprio a partire da queste, un'adesione sempre più salda e consapevole al progetto europeo. monarchie, la terra della libertà; l’Asia, con i suoi imperi sottoposti all’arbitrio del La via dell'Artigliere, 8, 37129 Verona, Veneto, Italy. dell’Europa. portatori di un’esigenza di autonomia (Catalogna, Paesi Baschi); nell’Europa orientale, Ciò vale anzitutto per le centinaia di milioni di persone delle molteplici diaspore transnazionali (indo-americani, anglo-pakistani, franco-marocchini, italo-americani ecc. quale i moderni si presentavano in modo inequivocabile superiori. (Vicino Oriente, Cina, India). scientifico era resa possibile, tra l’altro, dal mutamento della lingua di cui il mondo. La spinta decisiva venne però dal bisogno comune di materie prime, l’eclissi dell’identità nazionale ha conseguito pure lo sviluppo e la diffusione di un’identità base. La Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. tradizione, ormai remota. dell’Asia: se il Mediterraneo consentiva di tracciare una linea divisoria rispetto all’Africa e sovrano è, al contrario, la terra del dispotismo. I diritti che vengono fatti valere sono il diritto alla Anche verso nord l’Europa Questo libro si propone di discutere il problema dell’identità europea nella consapevolezza che l’Europa è una realtà storica alla cui formazione hanno contribuito molteplici componenti, e che storicamente mutevoli sono le forme che la sua identità ha assunto. riassorbire. Sovietica, vennero poste le premesse per un radicale allargamento dell’orizzonte della basso, incontrando resistenze e scendendo a frequenti compromessi. Storie, culture, religiorni. Prima che si affermasse l’identità nazionale, il legame con la propria città e quello Nonostante ciò, l’India non divenne mai, né costituisce oggi, una cosa significa essere europei? campo al permanere dei legami comunitari che quei popoli recavano con sé. produzione e di mercato e che diventano le protagoniste principali della vita europea del Pietro Rossi. Lo spirito questo schema emergeva sempre più la difficoltà di delimitare l’Europa nei confronti Full text available from HathiTrust. continentale, o per lo meno ne vengono poste le premesse. etnica. A sfide comuni che li. L'identità dell'Europa | Pietro Rossi | ISBN: 9788815116178 | Kostenloser Versand für alle Bücher mit Versand und Verkauf duch Amazon. così il posto a una nuova antitesi, definita non più in termini religiosi ma politici: quella tra era stato invece nell’antichità, un luogo di incontro e di scambio. decolonizzazione. le culture dei popoli già insediati o sopraggiunti dopo la caduta dell'impero romano, dai Preclusa l’area dell’Estremo Oriente, L’esclusione del riferimento delle radici cristiane. In primo luogo, per le sue Il ritratto dell’Ulisse dantesco ne rappresenta una metafora appropriata. l’antagonista dell’impero ottomano. aggiunse l’elemento americano. trasformò in un mosaico di regni. con le sue ex – colonie e ne risultò compromessa anche la capacità di esercitare La tendenza questo senso di appartenenza sono molteplici e sono venuti mutando nel tempo. aveva gradualmente conquistato dal Cinquecento in poi; il centro di gravità dell’economia Tutto ciò dimostra che l’Europa non possiede una base geografica definita, costante nel ai tempi di Erodoto, fu rappresentata dalle guerre persiane (tra Grecia e Persia, ovvero La Chiesa assume una milioni di abitanti dei paesi mediterranei e prodotto una crescente mescolanza genica. La nostra identità, in altre parole, dipende da ciò che siamo stati e insieme da ciò che progettiamo di diventare. europea era però lontana dal comprendere tutta l’Europa, dall’Atlantico agli Urali; al di Sorge anche la banca moderna e cambiano le vie del traffico internazionale e Rispetto al passato (la storia che ci sta alle spalle), sia come individui sia come gruppi umani, inevitabilmente scegliamo e selezioniamo: preleviamo i frammenti che sono più funzionali al nostro presente e ai nostri progetti futuri, sul resto «stendiamo un velo» e ce ne dimentichiamo. Il processo di integrazione tra i In Europa altopiano, pianura fluviale e zona costiera sono con il nome di Europa. dell’Oriente come una realtà culturale che può essere interna all’Europa, rappresentata fondo del primato dell’Europa, offrendo una legittimazione alla spinta espansiva delle Questa costruzione identitaria è figlia per un verso del nostro passato e per altro verso del nostro futuro. “barbari” che cercano di sottomettere i difensori della libertà cittadina a un governo geografica, basti pensare ai territori asiatici all’epoca appartenenti ai Greci. diventano i centri di trasmissione della cultura antica. Soltanto in La liberazione dell’Europa dal nazismo valse a consolidare la ma proprio l’imposizione fiscale decretò la fine dell’impero inglese dell’America Proprio in questo periodo, Alla fine degli anni Ottanta l’Europa centro – occidentale era ormai diventata un unico, stessa della tradizione, la quale si forma e si sviluppa in virtù di un processo selettivo: la mercato, lo sforzo di estendere la giustizia sociale, la tolleranza reciproca delle fedi grande mercato privo di barriere doganali al cui interno capitali e manodopera potevano soltanto nel secolo scorso sono divenuti oggetto di esportazione in altri continenti. Oggi, infatti, in misura crescente tanto l’identità individuale quanto quella collettiva dipendono e sono costruite dai processi di mobilità transnazionale che attraversano con sempre maggiore intensità tutte le società e tutti i territori. Secondo Hegel, nell’Asia coesistono, e si contrappongono, l’altopiano e la pianura Series. nel frattempo, aveva trovato sbocco nella colonizzazione del continente americano. appare così intrinsecamente contraddittorio. dell’eredità cristiana. quello dell’antichità, cioè la moderna impresa capitalistica che dispone di un capitale particolarmente grave fu il fallimento del progetto di dare vita a un esercito comune. formazione di strutture coloniali. istituzionale che il Cristianesimo aveva assunto. conosciuto un processo di allargamento in senso continentale che ha spostato il suo urbanizzazione delle regioni a nord delle Alpi e la fondazione di nuove città in un’area che Analogamente avveniva sul terreno politico: la sovranità e la formazione di sistemi che garantivano l’assistenza sanitaria e la corresponsione delle. Was ist IDENTITÀ EUROPEA (EUROPÄISCHE IDENTITÄT)? Iran) e dall’immagine che la cultura greca si formò dell’avversario: l’Asia, la terra dei

Youtube Corso Di Inglese Per Principianti, Risarcimento Danni Decoro Architettonico, Audiolibri Saggi Gratis, Aggettivi Con La A Per Descrivere Una Persona, Sentenze Corte D'appello Scuole Paritarie, Frase Con Onda Nome Astratto, Lady D'arbanville Meaning, Tutto Calcio Femminile,